Cronaca

Cassazione annulla la condanna, Abaterusso torna sindaco di Patù

mercoledì 2 ottobre 2019

Accolto il ricorso dei legali del primo cittadino, che torna alla guida del Comune. Ora dovrebbe celebrarsi un nuovo processo di secondo grado davanti ai giudici della Corte d’Appello di Lecce.

Gabriele Abaterusso torna a tutti gli effetti sindaco di Patù: è quanto stabilito dalla Cassazione, che ha accolto il ricorso dei suoi legali, Michele Laforgia e Giancarlo Zompì, annullando con rinvio la sentenza della Corte d’Appello del giugno 2018 e facendo di fatto decadere il provvedimento di sospensione da sindaco disposto con decreto a firma del prefetto nel novembre 2018.

Tutto era iniziato nel marzo 2015, quando era arrivata la prima sentenza della Corte d’Appello in merito alle accuse di “bancarotta” e “distrazione di beni” nella vicenda del crack del calzaturificio Vereto. L’allora prefetto Palomba aveva sospeso Abaterusso dalla carica di vicesindaco, per effetto della Legge Severino, ma solo quattro mesi dopo il provvedimento era stato revocato a seguito della decisione del Tribunale civile al quale l’imprenditore aveva fatto ricorso.

A un anno dalla sua elezione a sindaco, Abaterusso, aveva ottenuto l’annullamento della sentenza di secondo grado dalla Corte di Cassazione che aveva rinviato la decisione ad una diversa sezione della Corte d’Appello. Quest’ultima si è espressa lo scorso giugno, assolvendo Abaterusso dall’accusa di “distrazione di beni” e confermando la condanna a due anni di reclusione per bancarotta nel crack finanziario del “Calzaturificio Vereto”.

Ma la nuova decisione della Cassazione ha accolto il ricorso dei legali, disponendo che venga celebrato un nuovo processo di secondo grado davanti ai giudici della Corte d’Appello di Lecce.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
09/03/2020
Il Consiglio Episcopale Regionale si è riunito ...
Cronaca
09/03/2020
Nuove indicazioni saranno disponibili nella giornata di ...
Cronaca
07/03/2020
L'uomo è finito ai domiciliari: poco prima i ...
Cronaca
04/03/2020
  “Invito tutte le famiglie pugliesi a non mandare i proprio figli a ...
In mattinata, a Specchia (Lecce), nelle eleganti sale del Palazzo storico di proprietà del  Comune, si ...