Cronaca

Omicidio Noemi, la sentenza: 18 anni e 8 mesi in Appello all'assassino

venerdì 7 giugno 2019

L’omicida reo confesso della ragazza di Specchia è stato condannato anche in Appello a 18 anni e 8 mesi di carcere dal Tribunale.  

È stato condannato a 18 anni e 8 mesi di reclusione Lucio Marzo, l’omicida reo confesso della 16enne di Specchia, Noemi Durini, uccisa la notte del 3 settembre 2017. È la sentenza giunta nel processo d’appello sul caso che ha scosso la comunità salentina e che, di fatto, conferma quanto già stabilito in primo grado.

Com’è noto dalle cronache, la vittima fu picchiata, accoltellata e sepolta sotto alcune pietre di un muretto a secco nelle campagne di Castrignano del Capo quando era ancora viva. Il corpo fu ritrovato dieci giorni dopo il delitto.

Marzo era stato condannato in primo grado dal Tribunale dei Minori per omicidio volontario premeditato e aggravato dalla crudeltà: il Tribunale ordinario, nell’udienza odierna registratasi nelle aule di Viale De Pietro, ha dunque confermato la sentenza, sulla base di quanto relazionato dal viceprocuratore Salvatore Cosentino, che ha ricostruito le fasi della vicenda prima di chiedere la condanna dell’imputato. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
24/08/2019
L’incidente attorno alle 21 sulla strada che collega ...
Cronaca
24/08/2019
Il giovane di Specchia, autore del reato, è stato ...
Cronaca
24/08/2019
La bambina è stato soccorsa dal 118 e si è ...
Cronaca
22/08/2019
La donna si è tuffata dal costone, cadendo male in ...
 Quando sentiamo un’emozione, siamo capaci di trasmetterla anche agli altri: un meccanismo innato che ...