Salve

Allargano la piscina in zona vincolata, tre persone deferite

giovedì 13 settembre 2018

L’intervento dei carabinieri Forestali di Tricase. Sono accusati di lavori su beni paesaggistici in difformità dell’autorizzazione.

Avevano costruito una piscina in cemento armato di mq 70 in difformità dal permesso di costruire e dall’autorizzazione paesaggistica. Per questo tre persone sono state deferite dai Forestali di Tricase. Si tratta di. F. A., 41enne, nato in Belgio, P. F. Cl. 62enne di Castrignano del Capo e R. A. Cl. 56enne di Alessano. La costruzione è a Salve in località Montani: i tre sono accusati di interventi edilizi nelle zone sottoposte a vincolo in difformità del permesso e lavori su beni paesaggistici in difformità dell’autorizzazione ed in particolare dalle prescrizioni “la piscina abbia una superficie massimo pari a mq 40” e “l’intervento venga realizzato fuori terra con i caratteri della reversibilità e amovibilità” in zona gravata da vincolo paesaggistico.

 

 

 

Altri articoli di "Salve"
Salve
11/12/2018
Arriva la prima neve in Puglia, con spolverate nel foggiano e nel barese oltre i 500 ...
Salve
10/12/2018
Aria più fredda di origine artica sta affluendo sui Balcani e in parte anche ...
Salve
09/12/2018
Una profonda circolazione ciclonica, centrata sul Mar Baltico, sta spazzando i settori ...
Salve
08/12/2018
La giornata odierna sarà caratterizzata da forti venti provenienti dai quadranti ...
Sta per essere pubblicato uno studio sugli effetti nocivi di alcuni interferenti endocrini presenti in cosmetici, ...