Salve

Piscina di 18 metri e porticato, tutto abusivo: denunciato il proprietario di una villa a Pescoluse

giovedì 20 febbraio 2014

Piscina in cemento armato, lunga 18 metri e larga 7, interamente abusiva: denunciato un 53enne milanese, proprietario di una villa a Pescoluse (Salve).

Il cantiere, sulla carta, sarebbe servito per costruire una struttura fuori terra, removibile, da adibire a piscina, per cui esisteva anche un progetto autorizzato dal Comune. Invece, in una villa di Pescoluse - situata per di più in un’area di pregio, sottoposta a vincolo paesaggistico – si stava costruendo una bella piscina in cemento armato lunga 18 metri (quasi una semiolimpionica) e larga 7 metri.

Le difformità non sono sfuggite ai finanzieri della tenenza di Leuca che, dopo aver esaminato i documenti depositati presso l’ufficio tecnico del Comune, hanno eseguito un accertamento sul posto, alla presenza del proprietario della villa, un 53enne residente in provincia di Milano, e del tecnico comunale, scoprendo che la piscina era completamente difforme rispetto a quella descritta nel permesso rilasciato.

La visita ha riservato altre sorprese: accanto all’abitazione era stato realizzato un porticato abusivo della superficie complessiva di 79 metri quadri e, poco distante, un altro fabbricato di 23 metri quadri, anch’esso privo delle prescritte autorizzazioni.

Pertanto, le Fiamme Gialle hanno proceduto al sequestro dei manufatti illegali ed alla denuncia del proprietario alla Procura della Repubblica di Lecce per violazione delle norme in materia edilizia ed ambientale. 
Altri articoli di "Salve"
Salve
05/03/2019
 Appello di Coldiretti ai primi ...
Salve
03/03/2019
Seggi aperti dalle 8, si vota fino alle 22. Ecco come votare Hanno aperto alle 8 di ...
Salve
02/03/2019
Domani in tutta Italia, aperti i gazebo per il neo ...
Salve
01/03/2019
Proseguono senza sosta le ricerche per recuperare i corpi ...
Il neurologo dell’Ospedale Panico di Tricase, Angelo Zenzola, ci spiega cos’è il TIA, come ...